Terapia tappeto forato

Pubblicato il Febbraio 7th, 2013 | di Gaia Turra

7

Materiale: cosa usare per poter lavorare in piscina

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Materiale: cosa usare per poter lavorare in piscina ? Durante le sedute il materiale deve essere scelto in modo appropriato, principalmente materiale amicotico ed antibatterico ideale per ambienti caldo/umidi. Tappeti di diversi spessori, forati o no, rigidi o morbidi, tubi… Grazie a questi si sono diversificate le possibilità delle proposte e le situazioni che si possono venire a creare. Per esempio, passare dal tappeto più spesso a quello meno spesso vuol dire cambiare equilibrio, posizione, sperimentare una situazione instabile da controllare. È un modo di muoversi che determina l’equilibrio e la stabilità.

TIPI DI MATERIALE:

Ciambella = ausilio che permette il sostegno più stabile, ma limita l’utilizzo del cingolo scapolare omerale e degli arti superiori ad causa dell’ingombro e della posizione flessa e abdotta del braccio e del gomito. Consente di mantenere con maggiore facilità le posture verticale e semi prona anche se è necessario porre la dovuta attenzione al suo eventuale spostamento in direzione caudale. Rappresenta uno spazio vuoto da condividere da riempire e può contribuire a sviluppare i concetti di dentro- fuori; quindi ha funzione motoria, percettiva e cognitiva.

Braccioli = offrono minore stabilità rispetto alla ciambella e obbligano il soggetto, soprattutto bambino, a un continuo controllo della rotazione nel senso del beccheggio[1]. Gli arti superiori hanno maggiore libertà di movimento e il mantenimento della postura verticale risulta più difficoltosa mentre è più agevole  assumere le posizioni orizzontali .

Freccia = materiale di sostegno molto stabile. Si tratta di un triangolo isoscele, senza la base, composto da una boa galleggiante( vertice) nella quale sono inseriti due tubi in PVC, uno per lato, i quali hanno ciascuno una boa inserita all’estremità. Il paziente appoggia le ascelle e gli avambracci sui bastoni e le mani sulla boa anteriore. Stimola la postura eretta e il movimento degli arti inferiori e permette di lavorare sul controllo del capo. (Viene usata anche come spada-fucile per scaricare l’aggressività e per costruire spazi, se il percorso riabilitativo riguarda un bambino).

Tondo galleggiante = permette una mobilità più ampia degli arti superiori, ma obbliga ad una maggiore ricerca dell’equilibrio. Si tratta di un ausilio molto duttile della lunghezza ideale di un metro e diametro di 9 centimetri.

Tappeti forati = tappeti di diverse dimensioni e diversi spessori. Sopra di essi è possibile stare autonomamente distetappeto forato con un bambino in equilibrio al di soprasi e supini, in una condizione di semi immersione, e grazie alla propulsione degli arti inferiori, spostarsi nell’acqua.

Materassi = sopra di essi è possibile assumere le posture prona, supina e seduta. Si può provare a strisciare, rotolare, gattonare, sta in piedi camminare e scivolare o saltare in acqua. Essi creano difficoltà al mantenimento dell’equilibrio e quindi mettono in gioco il corpo in modo globale, stimolando le reazioni d’equilibrio su tutti i piani dello spazio. Salire e scendere dal materasso li impegna sia sul piano motorio sia sul piano intellettivo. In particolare quelli flessibili possono essere arrotolati e divenire tunnel.

cubi situati sul fondo della piscina

Cubi da posizionare sul fondo della vasca =si tratta di parallelepipedi che grazie a due piastre di acciaio si adagiano sul fondo. Misurano  circa 40×40 cm e sono alti 20 centimetri. Sono usati per avere un appoggio sicuro oppure per alzare il livello del pavimento della vasca e anche per costruire scale su cui montare e scendere.

Palla = di diverse dimensioni e colori suscita interesse e stimola la creatività. Inseguire una palla che fluttua nell’acqua stimola il controllo del capo e la coordinazione oculo- cefalica; se il terapista controlla il bacino del paziente e gli richiede di afferrare la palla di lato agevola lo svincolo dei cingoli; favorisce l’utilizzo degli arti superiori e facilita la prensione bi manuale; può essere utile anche in alcuni esercizi per la respirazione.

Tubi di varie dimensioni = indicati per effettuare giochi propedeutici alla respirazione.

tubi galleggiantiDrappi- fogli galleggianti = usati sia come contenitori dove avvolgersi per nascondersi, sia come travestimenti per rappresentare un personaggio ( nel caso in cui la terapia sia con bambini. Inoltre è consigliabile in piscina disporre anche di giochi di gomma e in plastica, quali secchielli, innafiatoi e recipienti vari, pesciolini di varia foggia e retino per raccoglierli, pentole piatti e bicchieri, mestoli e cucchiai, animali e bambole).


[1] Beccheggio = oscillazione di un corpo attorno al proprio asse trasversale/ verticale.

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS



Informazioni Autore

Terapista della Neuropsicomotricità dell'età evolutiva, Neuropsicomotricista in acqua e istruttrice di nuoto a Padova. Ho affiancato la mia formazione universitaria ad una mia passione ovvero il nuoto cercando di creare un nesso tra terapia, sport e piacere. In un mondo non sempre facile avere più chance per vivere meglio.



7 Risposte a Materiale: cosa usare per poter lavorare in piscina

  1. Paolo dice:

    Ciao,
    stavo disperatamente cercando i cubi da posizionare sul fondo della vasca per alzare il fondo per dei bambini, mi sai dire la ditta che li produce o dove li posso trovare? te ne sarei veramente grato.
    Grazie in anticipo
    Paolo

  2. Enrico Seddon dice:

    Salve, anche io stavo cercando informazioni in merito ai cubi da posizionare sul fondo.
    potrebbe gentilmente indicarmi la ditta che li produce.
    Grazie in anticipo
    Enrico

  3. Valentina dice:

    Salve! Anche io sono un acquamotricista neonatale e prenatale e cerco ausili natatori e giochi per poter fare acquaticità con i miei bambini. Dove posso acquistare i prodotti?

  4. Valentina dice:

    Ciao, sarei interessata anche io ai cubi da posizionare sul fondo… è possibile avere informazioni sulla ditta che li produce? Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑